Iconografia 2018

Castelvecchio (PT)  2016

Melissani, Cefalonia 2018

 

San Gimignano (SI) 2016

 

Firenze 2018

 

Pisa 2016


Quando tra le mani
pensieri e capelli
accenti disperati
qualche gelatina
un ingrandimento
in seppia e tarme
persero la partita
cadendo forte
e definitivamente
nell’anno che apparve
la prima palma
in questa città
di colle e palude
mentre le nebbie
tinte di riverberi
ronzanti e giallo elettrici
abbracciavano le rose chiuse e me
io sfuggendo a quella mano
a quell’artiglio
girando su me stesso
accellerando il passo
mentendo a tutti
paesaggio e luna
districandomi
tra graffi e noie
si, io
persi con loro
qualcosa
che ancora oggi
non so.


Certaldo (FI) 2016

Rimini 2016

 

Certaldo (FI)  2016


Sai di me e io forse
di un mondo che vuol dormire
tra le tue braccia chiare
di belle storie lette
cullato dalle parole
da belle storie dette.

tutti i figli ed il mio
amano il colore
dei petali della sera
la paziente nenia
di favole pacate
per tono e tempi

tutti i figli ed il mio
ridono con orgoglio
e stupiscono montagne
di sguardi disseccati
intristiti e amari
come vecchie amanti

So e tu lo sai
di questo amare latteo
che accarezza il capo
mille anni dopo il primo
pettina una speranza
e la mia dannazione.


Calabria  2016

 

Pisa 2016

 

Gubbio 2016


Lontano dal fuoco
dove cigolano portoni
e uccellini in posa
il puro cala nel sonno
più bello e pieno
con soffio di menta nel fiato

Anch’io lo ricordo, a volte
quel giusto odore
e il caldo silenzio
durante le ore strane ,
vocate al sonno
in cui cerchi prima i pezzi
e poi il paniere.


Certaldo (FI) 2016

 

Calabria 2016

 

Amantea, Calabria  2016


Riesce malamente
quel dio in manovra
ancora questa barca
regge e imbarca acqua

soffre i colpi del vento
quelli del tempo
si sfibra il legno
invecchio
e di lei si sfanno le murate

Lo bestemmio certo
con forza e ironia
come si usa spesso
tra marinai rugosi
che si guardan storto
ma si tengono saldi
alla stessa corda.

Lui fa il suo
e del mio
si darà pace.


Prato 2017

Montecatini Terme 2017

Castagneto Carducci 2017

Pistoia 2017

Mantova 2017


Alla mia sera accompagno nuove mura
e incensi profumati da bruciare
lascio oltre il cancello un libro mai letto
e ne scrivo uno al chiar di luna

Sento, negando a me solo il resto,
questo leggero velo di seta
dove avvolgo ogni delizia e rimorso
con ogni altra stella.


Vinci 2018

Firenze Bargello 2018

Lido di Camaiore 2018


Per parlare di vittoria
dovrei saper che voglio
da dove vengo
perchè piango

per parlare di vittoria
dovrei aver vissuto
attimi o anni
indossando la mia faccia.


© Fabio Cappellini
I diritti di riproduzione anche parziale di scritti e immagini sono riservati all’autore.

# # # # # #

19 ottobre 2018

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.