Il terrorista e le nostre ferie.

Il terrorista ci rovina le ferie.
Diciamolo…
Chi, a 18 anni di età come a 30, imbraccia un arma e comincia a sparare su gente inerme e in particolare su bambini, al grido di “Dio è grande”, è un pazzo.

La pazzia è fragilitá.

Se sei fragile è semplice essere utilizzato da gente che ha carisma per farti commettere stragi.
Devi essere abbattuto appena individuato. È giusto per evitare altre vittime della tua follia.

Ma chi ti ha indottrinato, chi sta creando questa strategia del terrore plagiando te e altri poveri imbecilli come te…

Perché non viene spazzato via dalla faccia della terra?

La Gran Bretagna dette in qualche modo il via alla guerra contro Saddam Hussein, voleva un peso maggiore per le sue compagnie petrolifere.

La Francia stessa cosa contro Gheddafi. L’Eni aveva l’esclusiva o quasi sul petrolio libico, uno dei migliori, con alta percentuale di lavorabilitá, Questo faceva gola ai Francesi…

Ma ora?

Come mai si tollera uno stato islamico che plagia i deboli di mente e li manda in giro per il mondo ad ammazzare innocenti?

Quali interessi ci sono dietro a questa inerzia occidentale?

Perchè un bastardo come Erdogan viene corteggiato da tutti i paesi occidentali e indicato come esempio di democrazia?

Perchè gli interessi delle compagnie e del sistema finanziario, hanno prevalso sull’etica e sul rispetto per la vita fino a questo punto?

Quale modello di convivenza si deve adottare, perchè sia accettato universalmente?

Cosa è diventata la culla della civiltà, l’Europa, Se non un insieme di banche e politici corrotti, che cercano di livellare verso il basso le pretese dei loro popoli sia da un punto di vista di diritti sul lavoro, sia di libertà e aspettative , agevolando l’ingresso di gente dall’Africa e dalle altre periferie del mondo?

Noi giochiamo sullo smartphone, viziamo i nostri figli fino a renderli incapaci di pensare anche solo alla loro stessa sopravvivenza purchè non ci rompino i coglioni, giustifichiamo ogni cazzata che compiono, basta che non ci interrompano quando siamo su twitter… E se a scuola prendono brutti voti andiamo a protestare con gli insegnanti..

Facciamo di tutto, poi, perchè queste amebe abbiano un immeritato posto di lavoro a discapito dei pochi che magari hanno studiato davvero, dando l’ esempio alle nuove generazioni di quanto in realtà contino di più la prepotenza, la paraculaggine, il nepotismo, del merito e dell’impegno.

Poi salviamo i gattini. Definiamo ciò che è bene e ciò che è male in base al conto corrente.

Certo che come amico per i nostri campioni, il figlio di un immigrato non è il massimo eh… e un pò con altri impegni un pò con consigli, facciamo in modo che la nostra progenie sia pura e salva da contaminazioni provenienti dal mondo reale.

Salviamo l’ambiente cambiando un suv ogni 3 anni , perchè così aggiorniamo la nostra idiozia all’ultimo dispositivo elettronico antinquinamento.

Cosa ce ne frega della democrazia?

Cosa ce ne frega degli altri?

E soprattutto, chi ce lo fa fare di porci tutte queste domande?

Ieri sono morte 9 persone in Germania perchè un ragazzo di 18 anni ha trovato ascolto presso qualcuno che non si dovrebbe mai ascoltare….

Forse se lungo il cammino della sua breve vita avesse trovato persone disposte ad ascoltarlo nel suo quotidiano, questo non sarebbe successo…

Non lo giustifico certamente.

Ma la civilissima Europa non sa ascoltare più nulla, se non le stupidaggini.

Il terrorista ci rovina le ferie

One thought on “Il terrorista e le nostre ferie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *